IL 40°DI JUDDMONTE & DEL PRINCIPE KHALID

Aggiornato il: 3 mag 2020

L'inesorabile ascesa di Juddmonte e del principe Khalid Abdullah iniziò esattamente 40 anni fa, quando Known Fact vinse il 2000 Guineas Stakes nel 1980. La vittoria, decisa a tavolino a seguito del controverso distanziamento di Nureyev per i colori di Niarchos, consentì comunque al principe di entrare nella storia come primo proprietario arabo vincitore di una corsa classica inglese, Quel giorno ha decisamente segnato l'inizio di una lunga ed illustre carriera per i colori bianco-verde-rosa che comprende oltre 100 vincitori di Grade 1. L'aspetto che rende, però, il fenomeno Juddmonte unico è la qualità di un progetto che si costruisce, da sempre, i suoi campioni in casa.


Prima di proseguire facciamo quattro nomi degli ultimi anni così da capire chi stiamo celebrando. Enable, Frankel, Kingman, Arrogate....bastano no??


"Penso che dobbiamo ripensare a quando il Principe Khalid era molto attivo sul mercato, nei primi anni '80", racconta Simon Mockridge, stud director di Juddmonte in Uk. “Ha acquistato molto bene, è stato consigliato molto bene e ha preso decisioni incredibilmente sagge sempre funzionali al progetto che aveva, costruire campioni. Ha acquistato linee di sangue eccellenti da cui partire e sulle quali costruire il futuro dello stud"


Con i suoi cavalli, quelli pensati e creati a tavolino attraverso scelte sempre ponderate e volte a ricercare continuità ed eccellenza sia nelle linee materne che paterne, ha vinto tutto andandosi a creare uno stile unico ed esclusivo così come quello mostrato in pista da ogni suo campione.


Partendo dagli anni 80 e citandone soltanto alcuni,

Dancing Brave (1983), Rainbow Quest (1985), Warning (1989), Danehill (1989), Zafonic (1993)

Distant View (1995), Xaar (1999), Beat Hollow (2000), Empire Maker (2003), Oasis Dream (2003), Rail Link (2006), Champs Elysees (2008), Workforce (2010), Twice Over (2011), Midday (2011), Frankel (2010), Kingman (2014), Arrogate (2014), Enable (2014), Expert Eye (2016)


Nel video qui sotto alcuni dei missili terra aria firmati Juddmonte.



Per chiunque abbia voglia di rifarsi gli occhi, ecco il link della brochure prodotta da Juddmonte per pubblicizzare il proprio parco stalloni 2020.

https://www.juddmonte.com/multimedia/docs/Stallion-Brochure-2020.pdf


(White & Perizio)


94 visualizzazioni0 commenti