2020 Cheltenham Festival, Giorno 3

Aggiornato il: gen 30

Giovedì 12 Marzo, St. Patrick's Thursday.


(Le quote indicate sono le migliori disponibili sul mercato nel momento della selezione, un buon riferimento in più dal confronto col mercato del giorno: ante-post vs ring).


*Bank 3, ore 2.50/3.30: Ryanair Chase/The Paddy Power Stayers' Hurdle

(La struttura classica prevederebbe il Bank 3 alle ore 2.50; io applico una mia struttura personalizzata, spostandolo all'inseguimento successivo, dove si trova anche il mio Bank fondamentale, sul quale farò poggiare l'intero Festival).



1:30, Marsh (Registered As The Golden Miller) Novices' Chase (Grade 1, 5yo+, 2m 4f)

Strike Rate Favorito: 4/10


Destinata a saltatori alti intermedi, è stata istituita nel 2011 portando alla luce buoni professionisti tra i quali Defi Du Seuil.


Piaciuto terzo di Supreme lo scorso anno, in questa campagna si riorganizza aggiungendo mezzo miglio e facendolo molto bene. Notevolmente cresciuto, a suo agio sulla distanza intermedia, riceve consensi dal sottoscritto (relativi!) e soprattutto dalla stampa, che si divide quasi equamente tra lui e il 'giovane' Faugheen - rinato?! - sulle fences all'età di anni 11 (12 attuali). Samcro, favorito, rientra dall'operazione respiratoria (interventi 'di routine') che non so quanto possa consentirgli di recuperare le 10 lunghezze subite da Faugheen. Con quel cortile non ho un buon rapporto, ieri ho già dato in tal senso e penso possa bastare. L'altro più seguito, per me troppo nonostante la crescita di quest'anno, è Mister Fischer, che dovrebbe correre su terreno avverso, fornendo il massimo spunto su terreno meno lavorato. Resto, perciò sulla mia quasi unica scelta sin dal mercato ante-post. Su questa linea diretta, nonostante campagna più impegnativa, se non dovesse risentire del carico di lavoro, Midnight Shadow può essere la soluzione each-way. Sulla collina non ci s'inventa nulla e l'alta quota non è incoraggiante ma ha avuta stagione ordinata e tale disciplina potrebbe essere riconosciuta.


Verdetto: ITCHY FEET, 5/1 (3 pts EW)

Binocolo (EW): MIDNIGHT SHADOW, 20/1


SP: 7/2

(UR), P/L: -6.00 pts



2:10, Pertemps Network Final Handicap Hurdle (Grade 3, 5yo+, 3m)

Strike Rate Favorito: 1/10


Corsa che rappresenta la finale di 21 inseguimenti sulla lunga distanza che si disputano nella stagione, ha rappresentato un bel trampolino di lancio per giovani che ottengono ottimi risultati sulle fences, diventando così futuri ottimi chaser nella stagione successiva. Tra questi abbiamo Presenting Percy e Delta Work, partecipanti di Cheltenham Gold Cup.


Primo di quattro inseguimenti complicati di questo Giorno 3, avendo raccolto una media partenti di 23 soggetti. Appuntamenti sempre molto affollati, come è logico che sia scendendo di categoria. La scala dei pesi ti pone di fronte a due scelte: solo binocolo, la più saggia, oppure addentrarsi nel merito rischiando, però, di non uscirne più.


Provando ad appuntare qualche cenno, inizio col citare Skandiburg (compagno di scuderia del sopra citato Itchy Feet), mirato per questa corsa sin da inizio stagione. La fiducia del cortile che pensa ad un impegno alla portata delle sue caratteristiche. Nessun problema di terreno.


Personalmente sono rimasto affascinato dal bel rientro (sul pesante di Punchestown, sbagliando l'ultima siepe e tornando sotto con l'azione, dopo un anno e dopo cambio di cortile) di Relegate, uno degli animatori del mercato ante-post di questa corsa e secondo di Champion Bumper 2018. Aspettative recuperate? Su questa linea ecco spuntare The Great View, per lo scatenato JP McManus, buon terzo nella stessa uscita.


Il contro-favorito Welsh Saint, per il performante Nicky Henderson, che, dopo bella prova alle spalle di Protektorat su distanza inferiore ma sullo stesso nuovo percorso di oggi, si è trovato immediatamente a suo agio allungando fino alle tre miglia di Haydock Park su terreno pesante. Una buona campagna e nessun problema di stamina.


Il vincitore dello scorso anno, Sire Du Berlais, ancora per JP McManus, è il vincitore dell'edizione dello scorso anno. Ha un anno in più, 3 libbre in più e si presenta con tre non piazzati, dei quali soltanto l'ultimo lo ha visto cresciuto. Un solo consiglio tecnico ricevuto, può esser tutto o nulla.


Binocolo: RELEGATE, 7/1 (1 pt EW)


SP: 11/2j

5th, P/L: -2.00 pts



2:50, Ryanair Chase (Registered As The Festival Trophy) (Grade 1, 5yo+, 2m 4½f)

Strike Rate Favorito: 4/10


La corsa di cartello del Giorno 3, rappresenta il compromesso tra Champion Chase e Cheltenham Gold Cup. La distanza intermedia consente ai chasers inadatti alle corse citate, di salire ugualmente ai piani alti.


Frodon cercherà di difendere il titolo ma non vedo la forma dello scorso anno. Paul Nicholls fa i miracoli nel presentare soggetti apparentemente non rodati ma in questo caso non riesco ad andare oltre il testa-testa, previsto anche dal mercato, tra A Plus Tard, nettamente preferito dalla stampa e Min. Del primo mi ha impressionata la prestazione dello scorso anno, anche se in un impegno non della stessa portata, che ne ha mostrata attitudine incredibile al percorso. Il cortile e la sua interpretazione sono fuori discussione e questi primi due giorni lo hanno mostrato e dimostrato, donazioni a parte. Min vanta forma solida al Cheltenham Festival, con mezzo miglio in più sembra sentirsi a casa e l'ultima fence di Punchestown al rientro stagionale in Dicembre vale, da sola, l'investimento di oggi. Scelta sottile, in base all'impressione visiva (che deve avere sempre la meglio).


A Plus Tard: notevolmente migliorato, non è il soggetto dello scorso anno. Non correre il Dublin Racing Festival di Leopardstown ad un mese dal Cheltenham festival non dovrebbe averne rallentata la preparazione: il suo cortile, date le condizioni del terreno, non ha voluto correre rischi inutili. Splendida l'impressione visiva nel meeting natalizio, sempre a Leopardstown, impressione visiva che considero più importante e performante della prestazione su carta (si allontana bene!).


Verdetto: A PLUS TARD, 15/8f (4 pts Win)


SP: 7/4f

3rd, P/L: -4.00 pts



3:30, Paddy Power Stayers' Hurdle (Grade 1, 4yo+, 3m) (BANK 3)

Strike Rate Favorito: 5/10


La Cheltenham Gold Cup per saltatori bassi.


La sua campagna 2019/20: nessun rimpianto per aver saltato 'la lunga camminata' di Ascot (The Long Walk Hurdle), il riposo forzato è fruttato al massimo ottenendo buone sedute di lavoro. Dominatore del mercato da sempre, va a caccia del doppio per entrare nel salotto dei vincitori multipli di questo inseguimento, unendosi, così, a Big Buck's (4 volte), Inglis Drever (3 volte) e Baracouda (2 volte).


Il mio giorno preferito. Appuntato sul Timeform per la seconda stagione, il cavallo dalle grandi orecchie (che tiene sempre protese in avanti, sia al mattino che in corsa) è il mio Banker, del Giorno 3 e dell'intero Festival. Sotto binocolo da quel 24 Novembre 2018, quando rimasi sconvolto da ciò che fece (consiglio di vedere la corsa, che mi fece innamorare anche della lunga retta di Haydock Park), ad oggi mi è 'costato' un profitto di +10.23 pts, sempre da favorito, con 3 prezzi su 4 allo starting price (straordinario! date le condizioni in cui mi sono mosso). Già inserito, con eccessiva prudenza (era da punteggio pieno!) nella mia selezione del 25 Gennaio, punto sul continuare a marcare segno positivo. Anche in Irlanda, dove volerà per la consacrazione totale. Rinnovato bel match vs Summerville Boy? Lo spero, non per l'esito ma per lo spettacolo.


Summerville Boy, in discesa, è la bellissima selezione each-way di questo inseguimento: l'ultima prestazione è netta in tal senso.


Emitom, 12/1, nascosto, cresciuto e molto bello nell'azione all'ultima uscita, quando ha allungata la distanza, appare chiuso seppur vicino sul mercato.


La fiducia riposta in City Island (14/1 bloccato!) è ostentata da un po' di tempo dal suo cortile. Ne sapranno sicuramente più di me.


Verdetto (Win): PAISLEY PARK (Cheltenham Festival Nap), 10/11f (10 pts)

Verdetto (EW): Summerville Boy, 10/1


SP: 4/6f

7th, P/L: -10.00 pts



4:10, Brown Advisory & Merriebelle Stable Plate Handicap Chase (Grade 3, 5yo+, 2m 4½f)

Strike Rate Favorito: 2/10

Strike Rate 'doppia cifra': 7/10 (14/1, 16/1, 33/1, 12/1, 50/1, 25/1, 18/1)


Binocoli puntati (anche dal sottoscritto!) sull'affascinante cortile di Harry Whittington, per la stessa proprietà di Itchy Feet e Skandiburg. Linea pesante, anche per la stampa, e vincente contro Imperial Aura, mostruoso nel Giorno 1.


Interessante (e linea apprezzata in stagione) la forma di Dan Skelton, il cui cortile presenta OldGrangeWood e SpiritOfTheGames, rispettivamente alle migliori offerte attuali di 14 e 18 contro 1. In libbre e in consigli tecnici il vantaggio è in favore di quest'ultimo che, nell'occasione dello scontro diretto non ha mai viaggiato. Subito a suo agio sul nuovo percorso di Cheltenham, lo stesso che percorrerà oggi, lottò la corsa a 40/1 verso il defunto (e mia pedina di taccuino) Warthog. Successivamente è tornato a Cheltenham, sullo stesso percorso, maggiorato di 4 libbre, snobbato nuovamente sul mercato, seppur in misura inferiore, lottando nuovamente la corsa. Su tutto ciò, la sua meritata vittoria in questa occasione sarebbe poesia.


Binocolo: SIMPLY THE BETTS, 10/3f (2 pts EW) (1/4)

SP: 10/3f

1st, P/L: +8.32 pts



4:50, Daylesford Mares' Novices' Hurdle (Grade 2, 4yo+, 2m 1f)

Strike Rate Favorito: 3/4


La corsa più giovane del Cheltenham Festival, essendo stata istituita nel 2016. Dominata da Willie Mullins, vincitore di tutte e quattro le passate edizioni.


Si rinnova l'incontro-scontro tra Rachel Blackmore e Paul Townend, quest'ultimo in discesa al momento (uscirà da questo Festival ossessionato dalla fanciulla!). Non esiste selezione di Cheltenham Festival che si rispetti se non contiene almeno un 'Minella' e questo sembra essere molto interessante. Se non capita ora non capita più, perciò a dritto con linea diretta tra i due a vantaggio della prima.


Binocolo: MINELLA MELODY, 7/2f (2 pts EW)


SP: 11/4f

18th, P/L: -4.00 pts



5:30, Fulke Walwyn Kim Muir Challenge Cup Amateur Riders' Handicap Chase

(Class 2 (0-145), 5yo+, 3m 2f)

Strike Rate Favorito: 2/10


Quarto e ultimo inseguimento rompicapo a chiudere questo Giorno 3. Il talento, specie a Cheltenham, il mercato e l'affidabilità nella comunicazione di J.J. Codd porterebbero ad un'altra scelta dritta ma non l'ho ascoltato (perché!?) in questi primi due giorni ed il ripensamento privo di basi personali lo evito. "Gladiatore" lo scorso anno, su distanza superiore, dirottato su questo inseguimento, si presenta con biglietto da visita non esaltante rispetto ad un anno fa, sulla versione di percorso, quello nuovo, mai affrontata. Non sono un amante dei favoriti, concetto che, soprattutto in queste corse è relativo nonostante le magie degli Handicappers britannici. Che fanno spesso e volentieri, ahimè.


I primi tre sul mercato:

- Fiducia (non tecnica): LE BREUIL, 5/1f

- Qualità (per compagnia frequentata): CHAMPAGNE PLATINUM, 11/2 (1 pt EW)

- Curiosità: DEISE ABA, 17/2 (per l'emozionante proprietà di Trevor Hemmings)


SP: 5/1j

7th, P/L: -2.00 pts



Totale Punti investiti: 32 (Average: 4.58)

Totale P/L: -19.68 pts

66 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti